Test da campo o test da laboratorio?

I test costituiscono una parte fondamentale all’interno di un programma di allenamento. Nel ciclismo esistono decine di test diversi che possiamo dividere in due principali categorie: test da campo e test da laboratorio. Come scegliere quali eseguire?

Prima di entrare nello specifico della scelta tra un test da campo oppure un test da laboratorio, è bene fare qualche preambolo per capire meglio a cosa serve un test e quali caratteristiche deve avere.

PERCHÉ I TEST SONO COSÌ IMPORTANTI?

I test sono parte integrante e essenziale di un piano di allenamento per un motivo estremamente banale: permettono di misurare. Misurare, in più aspetti possibile, le capacità di un atleta, è la condizione fondamentale per migliorare le proprie prestazioni.
Eseguire dei test e quindi misurare la performance ci permette di:

  • Ottenere i parametri per gestire in maniera ottimale gli stimoli allenanti
  • Identificare punti di forza e punti deboli di un atleta
  • Fornire una valutazione di base all’inizio di un programma di allenamento
  • Valutare la risposta dell’atleta agli stimoli allenanti
  • Ottenere i dati per personalizzare al meglio un programma di allenamento
  • Assistere il processo di identificazione del talento
  • Comparare la performance di atleti diversi
  • Valutare i livelli di salute o affaticamento
  • Comparare i risultati con le richieste dei modelli prestativi
  • Stabilire degli obiettivi efficaci
  • Sviluppare una miglior conoscenza e consapevolezza riguardo la performance sportiva
  • Supportare la ricerca scientifica

Una lista di vantaggi decisamente lunga!

CARATTERISTICHE DI UN TEST

Perché un test sia ritenuto valido, utile e attendibile deve rispettare determinati requisiti e avere certe caratteristiche.

  • Oggettività (o non soggettività): i risultati ottenuti in un test non devono essere influenzati dal giudizio o dalle valutazioni personali o dall’intervento del rilevatore.
  • Ripetibilità: il test deve poter fornire i medesimi risultati nelle medesime condizioni di esecuzione.
  • Validità: è la caratteristica più importante di un test. Si riferisce al grado in cui un test misura ciò che dovrebbe misurare.
  • Affidabilità: è la misura del grado di coerenza e ripetibilità di un test.
  • Specificità: il test scelto deve essere specifico per la tipologia di dati che intendiamo misurare.
  • Sensibilità: è la più piccola variazione di misura che può essere rilevata nel test

È importante soprattutto capire la differenza tra validità e affidabilità. La validità indica quanto un test sia “buono” per valutare una determinata situazione, l’affidabilità indica quanto quel test possa essere efficiente.

Un test per essere valido deve fornire dei risultati affidabili, ma un test affidabile non è necessariamente anche valido.

Ad esempio, se la vostra bilancia è starata di 5kg in eccesso, ogni volta che la usate darà 5kg in più del vostro peso. In questo caso la bilancia è considerata affidabile, perché restituirà coerentemente sempre lo stesso peso, ma non è considerata valida, perché il risultato fornito non è reale.

TEST DA CAMPO E TEST DA LABORATORIO

I test da laboratorio sono i test eseguiti, come dice il nome, all’interno di un laboratorio, spesso utilizzando dei cicloergometri e delle strumentazioni specifiche e avanzate.
Sono classici esempi di test da laboratorio il test del Vo2max, il test del lattato o i test svolti in galleria del vento.

I test da campo sono al contrario tutti i test eseguiti al di fuori di un laboratorio, quindi nel naturale ambiente di allenamento o di gara (su strada, in pista, su un percorso di gara, ecc..), in cui l’atleta pedala solitamente sulla sua bicicletta e con un utilizzo ridotto di altre strumentazioni.

Sono classici esempi di test da campo il test FTP o il test CP/W’(in tutte le loro varie forme e alternative), i test di abilità tecniche, o le prove cronometrate (spesso usate in pista).

Vantaggi dei test da laboratorio

  • Consentono l’utilizzo di strumentazioni avanzate e molto sensibili nelle misurazioni, che possono rilevare anche parametri non rilevabili o rilevabili con difficoltà nell’ambiente esterno.
  • Hanno una maggiore ripetibilità riducendo al minimo la variabilità dei fattori di influenza esterni.

Svantaggi dei test da laboratorio

  • Richiedono solitamente più tempo (bisogna recarsi nel laboratorio che a volte può essere anche molto distante).
  • Hanno un costo maggiore rispetto ai test da campo.
  • Non sono in grado di replicare le reali condizioni di gara.

Vantaggi dei test da campo

  • Il principale vantaggio è ovviamente il fatto di essere eseguiti nelle condizioni ambientali più simili a quelle in cui avverrà l’effettiva performance di gara, simulando quindi il più possibile la reale prestazione dell’atleta.
  • Sono generalmente più facili da eseguire sia a livello logistico che in termini di tempo, essendo spesso inseriti in normali sedute di allenamento. Questo ne facilità anche la ripetizione durante la stagione.
  • Sono meno costosi (al massimo richiedono il pagamento del servizio del coach che guida e analizza il test).
  • Permettono di valutare anche le capacità tecniche dell’atleta.

Svantaggi dei test da campo

  • Permettono di misurare una quantità di parametri ridotta rispetto a quelli in laboratorio.
  • Sono influenzati da un maggior numero di fattori esterni variabili (temperatura, vento, traffico, ecc…).
  • Possono risultare meno affidabili o accurati rispetto ai test da laboratorio.

COME SCEGLIERE?

Non c’è un meglio o un peggio tra test da campo e test da laboratorio.
La scelta tra una tipologia o l’altra deve avvenire tenendo conto di tutti i vari pro e contro elencati precedentemente e rispettando le caratteristiche e i requisiti che un test deve avere. Ma la decisione dovrebbe partire da molto più “in alto”.

La prima domanda da porsi è infatti “qual è l’obiettivo da raggiungere?”.

Una volta individuato l’obiettivo mi posso chiedere: “Cosa mi serve per raggiungerlo?”, “Che allenamenti dovrò fare?”, “Che qualità mi sono richieste?”. E da qui posso allora decidere prima quali capacità ho bisogno di testare, e poi come testarle, mettendo sul piatto della bilancia costi, organizzazione, importanza, funzionalità e sostenibilità nel lungo periodo.

 

Un test del lattato può essere fondamentale per un atleta e totalmente inutile per un altro. A volte può essere vantaggioso un test da campo facilmente eseguibile più volte in pochi mesi, altre è più importante la precisione e la completezza dei dati di un test in laboratorio.
Come in ogni aspetto che regola i nostri allenamenti, anche nell’esecuzione dei test ognuno deve trovare il proprio giusto equilibrio.

Daniele Bazzana – BC Training
Preparatore Atletico e Biomeccanico

 

Sei un super appassionato di ciclismo? Iscriviti al blog!

Ricevi una volta a settimana gli articoli e i video sulla tua casella di posta! Sei in buona compagnia 🙂

ATTENZIONE: ti verrà inviata la mail di conferma

close

Sei un super appassionato di ciclismo? Iscriviti al blog!

Ricevi una volta a settimana gli articoli e i video sulla tua casella di posta! Sei in buona compagnia 🙂

ATTENZIONE: ti verrà inviata la mail di conferma

Ti è piaciuto? Condividi!